CATECHESI

Il Catechismo nella nostra parrocchia è come un viaggio a tappe, esso non ha solo la funzione di condurre i ragazzi ai vari sacramenti, ma di insegnare loro il messaggio di Gesù. Non è una scuola, non ci saranno quindi promossi o bocciati, ma solo ragazzi che hanno percorso determinate tappe, ogni tappa ha dei contenuti e dei segni propri accompagnati da un dialogo aperto con i genitori per far comprendere loro, che l’educazione religiosa non è a carico solo dei catechisti dei sacerdoti e delle suore.

  • Svolgimento del programma:

  1. Itinerario del battesimo

  2. Itinerario da zero ai tre anni

  3. Itinerario di primo annuncio rivolto ai bambini e ai loro genitori

  4. Itinerario del discepolato: imparare a conoscere la figura di Gesù, rivolto anche ai genitori

  5. Itinerario della Riconciliazione e dell’Eucarestia, coinvolgendo i genitori in prima persona

  6. Itinerario crismale diviso in tre tappe: la conoscenza dello Spirito Santo, il cammino dei cento giorni e la preparazione al sacramento, sempre coinvolgendo i genitori 

  7. Itinerario preadolescenti: diviso nelle tre fasce di età (professione di fede per la terza media a Roma)

  8. Itinerario adolescenziale

  9. Itinerario per la professione di fede (diciotto diciannovenni)

  10. Itinerario per la regola di vita (giovani).

 

  • Presenza e partecipazione dei ragazzi

Quando un catechista entra nella vita di un bambino, si trova di fronte a una personalità che si è già modellata, nei suoi tratti fondamentali, nei primi anni di vita. Peraltro la relazione con il catechista, così come con le altre figure educative, è uno spazio importante di confronto per il bambino, in cui ha la possibilità di giocarsi "da solo", cioè senza i genitori, il rapporto con gli altri. E comunque i genitori, sono sempre riferimento affettivo-educativo primario - secondo le caratteristiche che ogni bambino ha maturato in famiglia.

L’ incontro dei bambini: viene collocato in un momento disteso due incontri al mese di un ora. Nei momenti forti (Avvento e Quaresima) gli incontri sono più intensi.

La presenza al catechismo è assidua soprattutto in visione dei sacramenti. Mi sento di poter dire che i ragazzi nonostante la fatica di stare insieme come gruppo, riescono a coinvolgersi l’uno con l’altro.

 

  • Presenza e partecipazione dei genitori

Quando cinque anni fa ci è stato proposto dalla Diocesi il nuovo percorso di iniziazione cristiana, abbiamo coinvolto le famiglie in un cammino alla riscoperta della propria fede: non è stato facile, né da parte nostra né da parte loro. Ma nonostante tutto ci siamo arricchiti noi catechiste e loro genitori.

Per noi il coinvolgere la famiglia è importante per recuperare il suo ruolo centrale aiutando i genitori a riscoprire una fede adulta in vista della testimonianza ai loro figli.

 Gli incontri con i genitori sono un momento di formazione, in cui vengono illustrare le tematiche affrontate nella catechesi dei ragazzi, ma anche un momento di scambio nella crescita del ragazzo e della propria fede. La risposta è quasi totale, essi sentono la necessità di interiorizzare la differenza tra chiesa di mattoni e la Chiesa di Cristo, fatta di persone, perché sappiano di essere parte integrante di quest’ultima: abbiamo narrato, celebrato, li abbiamo coinvolti in attività comunitarie (il sabato pomeriggio e la domenica insieme ) Il momento celebrativo domenicale ci sembra di particolare valore perché permette di inserirsi nel percorso dell’anno liturgico (solennità e tempi forti). Un secondo aspetto prezioso di questa scelta ci sembra, quello di riuscire un po’ più spesso a proporre dei momenti comunitari festivi nel Giorno del Signore non solo limitati alla messa ma anche ad esperienze di condivisione e fraternità (dopo la messa ci fermiamo a mangiare insieme, condividendo ciò che ognuno ha portato da casa).

 

Siamo ripartiti quest’anno con la nuova proposta di iniziazione cristiana: il materiale è ricco in tutti gli aspetti e non sempre riusciamo a proporre i temi della Diocesi per mancanza di risposta da parte dei genitori.

ANNO DELL’ACCOGLIENZA

  • Magni Suor Lucia

  • Cozzi Elena

  • Della Vedova Maria Adelaide

  • Catanzaro Rosetta

 

ANNO DEL DISCEPOLATO 

  • Gagliardi Elisabetta

  • Piantanida Elisabetta

  • Sgnaolin Nadia 

  • Ariodanti Luisa

 

ANNO DELLA COMUNIONE  

  • Magni Suor Lucia

  • Braga Laura

  • Della Vedova Adelaide

  • Toia Laura

 

ANNO DELLA CRESIMA  

  • Lamperti Daniela

  • Pargoletti Suor Luigia

  • Toia Cristina

  • Sapone Margherita

PREADOLESCENTI

  • Galli Martina

  • Lorenzo Silvestri

  • Mattavelli Francesca

  • Resmini Arianna

  • Vita Anastasia

  • Pozzi Giorgia

  • Crespi Nicolò

  • Paparazzo Simone

  • Bonizzoni Micaela

  • Caccia Marta

  • Santomarco Matteo

 

ADOLESCENTI

  • Pisanu Daniele

  • Maccarone Riccardo

  • Genoni Andrea

  • Gualdoni Michela

  • D'Errico Giulia

  • Balossi Anna

  • Giugnoli Claudio

 

18/19ENNI

  • Baroffio Marta

  • Brancaglion Elena

  • Colombo Giulia

Parrocchia di Sacconago, SS Pietro e Paolo

Via San Cirilo 6 - Busto Arsizio -VA-

Parroco          Don Claudio Caregnato        0331 633264

Coaudiutore  Don Claudio Fossa                 349 1409189

Suore              Scuola dell'infanzia.               0331 340011

 

info@parrocchiasacconago.info

Site edit by FaDa

ORARI S. MESSE

PREFESTIVA: Ore 18.30

FESTIVA: Ore 8.30 - 10.00 - 11.30 - 18.30

ORARI SEGRETERIA PARROCCHIALE

LUNEDI' MERCOLEDI' e VENERDI'

dalle ore 18.00 all3 ore 19.00